Raja Ampat è un ambiente meraviglioso sia sott’acqua sia in superficie. Con un numero minimo di quattro ospiti possiamo organizzare escursioni che fanno vivere il parco marino in tutte le sue dimensioni.

Batanta waterfall

Una meravigliosa caduta d’acqua vi aspetta nel cuore della foresta tropicale, al termine di un canale circondato da mangrovie altissime, nell’isola di Batanta. Farfalle colorate guidano il percorso fino ad un piccolo specchio d’acqua con una fresca cascata, che i più avventurosi potranno discendere in corda doppia.

Mios Kon

L’isola è popolata da migliaia di pipistrelli dalla grande apertura alare (circa un metro) che riposano appesi a testa in giù. Sul versante est si possono ammirare di sicuro, facendo immersione o anche solo snorkeling, centinaia di azzannatori striati in branco, ma ogni incontro è possibile in queste acque: dai tonni agli squali ai grandi carangidi. L’escursione è abbinata ai reef di Blue Magic, Sardine’s oppure Lao Lao.

The Passage

Sembra un fiume tropicale che scorre tra le due isole di Gam e  Waigeo per circa due chilometri. In realtà non è un fiume ma è un canale di acqua  marina formatosi in tempi remotissimi probabilmente conseguenza di antichi terremoti. Le acque ricche di plancton, che arrivano attraverso le maree, alimentano un vasto patrimonio di biodiversità marina. Una breve diversione permette di visitare i resti ossei di soldati giapponesi risalenti alla Seconda Guerra Mondiale. Sopra l’acqua le pareti calcaree a strapiombo rendono questo ambiente primitivo realmente unico al mondo. Le immersioni includono The Caves, Nudibranch rock e la Grotta della Colonna.

Red Bird of Paradise

L’uccello rosso del paradiso (Paradisaea rubra) vive sulle vicine colline del villaggio di Yenwaknor, che è anche possibile visitare. Gli esemplari maschi esibiscono le loro famose danze di corteggiamento per attrarre le femmine alle primissime luci del giorno. Che siate birder oppure no, questo è uno spettacolo della Papua da non perdere. Il luogo dista 30 minuti circa di barca dal nostro resort, seguiti da un breve trekking per arrivare alla postazione di birdwatching (Paradisaea rubra). Non dimenticate di portare scarpe comode!

Piaynemo Lagoon

La laguna di Piaynemo è forse il luogo più emblematico del Raja Ampat. Si  raggiunge in circa un’ ora di navigazione dal resort. Incredibili le sfumature di colore  del mare della laguna dalla quale si innalzano pinnacoli e funghi di roccia lavica nera coperti da una fitta vegetazione tropicale . Stupefacente la vista dall’  alto delle terrazze panoramiche che si raggiungono in circa 15 minuti salendo un’ ampia e comoda scalinata in legno.

Hidden bay

Hidden bay: la baia nascosta. Una grande laguna formata da un intreccio di  canali e isolotti con un piccolo canale di ingresso nascosto dalla giungla (da qui il  nome) . Bellissimi al suo interna la caverna delle rondini e il lago centrale con i due  faraglioni.

Rufas Island

Una piccola isola il cui interno è quasi tutto occupato da  un’incantevole laguna di colore smeraldo. Fantastica la vista dalla capanna in cima  alla collina che si raggiunge in pochi minuti di salita.

Pasir Timbul

Banchi di sabbia che si possono vedere in mezzo al mare solo con  la bassa marea. L’ acqua cristallina tutt’intorno ha tutte la sfumature del blu.

Yeben Island

Un piccolo arcipelago di isole con delle spiaggette che rimarranno per sempre nella vostra memoria.

Yenbraimuk

Piccola isola coperta da una lussureggiante vegetazione tropicale  delimitata da un canale e piccole baie.

Le escursioni oltre le 15 miglia marine da Agusta sono soggette ad  un sovrapprezzo carburante. Per alcune località bisogna pagare una tassa per  poter effettuare le immersioni o lo snorkeling e l’ingresso ai villaggi.